LA SCUOLA

UN PONTE TRA ITALIA E CINA

Il corso di lingua italiana è il fulcro dell’attività dell’associazione.

 

I nostri studenti hanno l’opportunità di apprendere l’italiano in un contesto di prestigio, usufruendo delle aule del complesso Astra e S. Pietro, entrambe dotate di copertura Wi-Fi.

I nostri insegnanti sono tutti docenti di madrelingua italiana; molto motivati nello svolgere il loro lavoro e attenti al continuo aggiornamento, pongono alla base del loro insegnamento moderne teorie della didattica, stimolanti ed efficaci.
Gli studenti possono partecipare a diverse uscite culturali e piccoli viaggi organizzati per conoscere importanti realtà in Vicenza o nei territori limitrofi .

La scuola è promotrice di “progetti Tandem” , ossia incontri tra studenti cinesi che studiano italiano e studenti italiani che stanno imparando il cinese, questo per favorire l’integrazione e gli scambi culturali, nella creazione di un ideale ponte tra Italia e Cina, che rappresenta uno dei nostri obiettivi.

Gli studenti sono affiancati per tutto il loro percorso di integrazione culturale dai nostri tutor e possono contare sull’appoggio e l’esperienza dei nostri insegnanti e dei nostri operatori.

 

La sede amministrativa della scuola si trova nella storica villa di Paolina Paulon, in via Formenton, a pochi passi dal centro storico di Vicenza .

La villa, un bell’esempio di stile liberty dei primi ‘900, mette a disposizione affascinanti stanze decorate a stucchi e con salotti d’epoca, corredate da splendidi pianoforti, per permettere ai ragazzi di studiare musica ed assistere alle Master Class in preparazione agli esami di ammissione in Conservatorio.
L’Associazione collabora con qualificati maestri provenienti da vari conservatori d’Italia.

L’attività propone anche numerose serate, nella sala principale della villa o in piccoli teatri cittadini, in cui i nostri studenti possono esibirsi di fronte ad un pubblico di musicisti esperti.

 

Per gli studenti di arte si organizzano corsi propedeutici per preparare gli esami di ammissione in Accademia.
Vengono, inoltre, curate piccole esposizioni per dare una “presenza” ai nostri giovani artisti, per farli sentire in un certo modo protagonisti di questa esperienza che stanno facendo nel nostro bel paese.